venerdì 20 gennaio | 21:35
pubblicato il 03/apr/2013 16:33

Allergie: OPBG, da criceti a conigli, si impennano quelle da roditori

Allergie: OPBG, da criceti a conigli, si impennano quelle da roditori

(ASCA) - Roma, 3 apr - Non e' di stagione e puo' tormentare tutto l'anno: e' l'allergia al pelo degli animali - in pole position i gatti - che interessa almeno il 10% dei bambini.

''Il responsabile di questo tipo di reazioni allergiche in realta' non e' il pelo, ma una proteina, l'albumina, che si trova nella saliva, nelle ghiandole sebacee e nel sudore - spiega Alessandro Giovanni Fiocchi, responsabile di Allergologia dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu' -. Questo allergene viene poi sparso sulla pelliccia quando cani e gatti si leccano per lavarsi''. Trattandosi di una molecola molto piccola e volatile (90 antigeni su 100 volano) e' molto piu' dannosa di quanto la sua concentrazione non indichi: dal mantello dell'animale si diffonde facilmente nell'aria attaccandosi al corpo e ai vestiti delle persone e rimanendo negli ambienti domestici anche per lungo tempo con grande difficolta' di eliminazione.

E in fatto di allergie al pelo animale una new entry degli ultimi anni e' quella ai roditori, o meglio ai cosiddetti nuovi animali domestici: criceti, cavie e conigli nani. ''Da quando sono diventati animaletti da compagnia, sempre piu' diffusi in casa - prosegue Fiocchi -, tra bambini e ragazzi si e' registrata un'ascesa delle reazioni allergiche. Questo trend in crescita si rileva a livello nazionale e anche tra i piccoli pazienti del Bambino Gesu': circa 3 su 100 manifestano questo tipo di allergia. Non solo: come indicano le ultime segnalazioni giunte dalla Francia, a provocare fastidiose reazioni, prima tra tutte l'orticaria da contatto, sono anche gli animali 'alla moda' come i furetti''.

L'albumina contenuta nella saliva degli animali domestici ha una struttura analoga all'albumina bovina, pertanto i bambini allergici al gatto e al cane spesso sono allergici anche al latte. Viceversa (e questo si rileva soprattutto negli adolescenti) i ragazzi allergici al latte e alla carne bovina presentano un rischio altissimo di sviluppare l'allergia ai felini.

Che siano provocate da gatti e cani (in particolare a Fido e' allergico circa l'8% dei bambini), da roditori ''casalinghi'' o da animali trendy, le reazioni allergiche possono manifestarsi sottoforma di rinite, congiuntivite, orticaria, dermatite da contatto. Ma il sintomo principale e' l'asma: le particelle allergizzanti attaccano i piccoli bronchi che si chiudono; l'ossigeno in circolazione si riduce e si genera una condizione di ipossia. La reazione asmatica provocata da questo particolare allergene e' spesso difficile da riconoscere perche' non da' tosse ne' la tradizionale percezione di mancanza di fiato.

Atteso che il trattamento piu' efficace - ma di complessa realizzazione - sarebbe evitare il contatto con la fonte del problema, le terapie per la cura dei sintomi sono comuni a quelle adottate per altri tipi di allergia: in caso di rinite acuta si ricorre agli antistaminici e al cortisone spray; per le manifestazioni asmatiche si puo' intervenire con cicli di corticosteroidi; per la congiuntivite si utilizzano colliri antistaminici o pomate cortisoniche.

Per una azione di prevenzione si ricorre ai vaccini che possono essere somministrati sia per via sottocutanea che sublinguale. L'iter di desensibilizzazione specifica e' piuttosto lungo - dura circa 3 anni - ma risulta particolarmente efficace contro gli attacchi dell'allergene.

Infine una curiosita': anche i migliori amici dell'uomo, i cani, possono sviluppare dermatite da contatto. La cosa singolare e' che in alcuni casi e' stato dimostrato che a scatenare la fastidiosa reazione allergica e' stato uno specifico tipo di pelo: quello dell'uomo. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4