domenica 19 febbraio | 13:21
pubblicato il 06/mar/2013 20:16

Allergie: asma, primavera nemico numero Uno per 3,7 mln. Via italiana per la cura

Allergie: asma, primavera nemico numero Uno per 3,7 mln. Via italiana per la cura

(ASCA) - Milano, 6 mar - La terapia contro l'asma si rinnova. I farmaci sono quelli gia' in uso, utilizzati in maniera diversa: non piu' solo come mantenimento, ma anche al momento del bisogno. Perche' ora studiosi italiani hanno provato che l'associazione fissa beclometasone - formoterolo in formulazione spray extrafine, indicata nel trattamento regolare dell'asma quando l'uso e' appropriato, puo' essere somministrata con successo anche ai primi sintomi di una crisi, evitando un ulteriore peggioramento. E' questa la ''via italiana'' al problema asma, riconosciuta a livello mondiale: i risultati di questo lavoro scientifico sono stati pubblicati sulla prestigiosa Lancet Respiratory Medicine, una nuova rivista della famiglia Lancet uscita in questi giorni col primo numero. Ora questo nuovo approccio terapeutico potra' essere adottato dalla comunita' medica. L'asma colpisce 3,7 milioni di italiani, che vedono con preoccupazione l'arrivo della primavera. Questa e' la stagione incubo per i pazienti, perche' i pollini provocano riniti allergiche che, nell'80% dei casi, portano all'attacco d'asma. Con conseguenze importanti sulla qualita' di vita delle persone affette e con pesanti riflessi economici. Ogni riacutizzazione della patologia costa infatti secondo le piu' recenti stime, 1.500 euro, un ricovero di cinque giorni oltre 2.000. Spese evitabili con il nuovo approccio terapeutico, che permette un miglior controllo dell'asma e, di conseguenza, significativi risparmi per riduzione dei ricoveri e delle altre complicanze. Sono questi i risultati di uno studio multinazionale a regia italiana condotto in 183 centri di 14 Nazioni europee. ''Il nostro Paese ha tracciato la strada per contrastare una patologia che colpisce 150 milioni di persone nel mondo - spiega Leonardo Fabbri, direttore della Clinica di Malattie respiratorie dell'Universita' di Modena-Reggio Emilia -. Utilizzando anche al bisogno la terapia con beclometasone e formoterolo in formulazione extrafine riduciamo del 36% le riacutizzazioni e di un terzo i ricoveri ospedalieri.''. L'asma e' una patologia in continua crescita. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanita' i nuovi casi aumentano del 50% ogni dieci anni. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia