sabato 03 dicembre | 20:53
pubblicato il 28/feb/2013 19:31

Allergie: Al via campagna Siaip, piu' informazione alle famiglie

Allergie: Al via campagna Siaip, piu' informazione alle famiglie

(ASCA) - Milano, 28 feb - Prende il via la campagna informativa di SIAIP (Societa' Italiana di Allergia e Immunologia Pediatrica) volta ad educare e sensibilizzare i genitori di oggi e di domani sul crescente problema delle allergie in eta' pediatrica. Quello delle allergie alimentari in eta' pediatrica e' un tema di cui molto si discute ma poco si sa, spesso accompagnato da ''falsi miti e leggende''; ''e' necessario dunque intervenire in modo efficace dal momento che le allergie alimentari spesso determinano altre forme di allergie, come quelle respiratorie, con effetti significativi sulla qualita' della vita. Per questo SIAIP convinta che la migliore prevenzione nasca da una corretta informazione, ha deciso di avviare una vera e propria campagna di comunicazione'', spiega Luciana Indinnimeo, past-President Siaip. Il progetto prevede la realizzazione di leaflet informativi e azioni divulgative sui media, nelle sale d'attesa dei pediatri e on-line, canali ad alta penetrazione sul target ''mamma'' per la ricerca di informazioni inerenti al proprio bambino. La campagna sara' online sul sito www.allergiebaby.it, con tante informazioni utili sulle allergie: quali sono, quali sono i sintomi e gli effetti, come si puo' valutare il rischio di allergia. Nel portale (e negli altri materiali informativi), si sottolinea ad esempio quanto la familiarita' allergica sia un fattore chiave da prendere in considerazione: e' sufficiente che mamma o papa', fratello o sorella siano allergici per aumentare fino ad oltre il 50%, il rischio di allergia nel piccolo. Un test facile e intuitivo permettera' di identificare in base alla propria storia allergica familiare il rischio allergico, fermo restando che e' sempre compito del pediatra interpretare i dati e individuare gli interventi piu' opportuni. ''Le allergie piu' diffuse nei primi anni di vita sono quelle alimentari ed in particolare alle proteine del latte vaccino (APLV), allergia che in Italia vede coinvolti circa 100.000 bambini in eta' pre-scolare - continua Luciana Indinnimeo - molti genitori iniziano a preoccuparsi delle allergie solo dallo svezzamento in poi, in realta' pero', i primi mesi di vita sono particolarmente critici. Per questo e' importante sottolineare l'importanza del latte materno, scelta da privilegiare per tutti i piccoli e in particolare nei lattanti a rischio allergico vista l'azione protettiva dell'allattamento al seno. In caso di mancanza di latte materno, e' bene ricordare che il pediatra resta la figura di riferimento principale''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari