lunedì 16 gennaio | 13:58
pubblicato il 02/mar/2011 13:57

Allarme protezione civile: Lo Stato intervenga, è come in Veneto

Allarme protezione civile: Lo Stato intervenga, è come in Veneto

Roma, 2 mar. (askanews) - A causa del maltempo nelle Marche "c'è una compromissione generale: tutto il territorio regionale è interessato da fenomeni consistenti, Comuni e Province stanno raccogliendo le informazioni per una stima dei danni, ma c'è la consapevolezza che lo Stato dovrà mobilitarsi: siamo in una situazione come il Veneto nei mesi scorsi". Lo dice all'agenzia TMNews il capo della protezione civile delle Marche, Roberto Orificini. "Al momento la situazione maltempo si è leggermente attenuata, ma continuerà a piovere almeno fino a stasera - dice Orificini - ci sono stati tanti straripamenti e fiumi esondati che hanno causato e causeranno anche nei prossimi giorni parecchi movimenti franosi. Abbiamo effettuato evacuazioni di decine di persone".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%