domenica 19 febbraio | 20:46
pubblicato il 22/mar/2011 13:17

Allarme degrado a Napoli, Albergo dei poveri rischia di crollare

Preoccupano i nuovi cedimenti della facciata

Allarme degrado a Napoli, Albergo dei poveri rischia di crollare

Il Real Albergo dei poveri di Napoli è a rischio crollo. Lo scheletro di ferro provvisorio che ingabbia la facciata, non basta più a contenere l'imponente struttura, una delle più grandi costruzioni settecentesche d'Europa. La sezione napoletana di Italia Nostra ha chiesto alla Regione di intervenire sbloccando venti milioni di euro, parte dei fondi europei stanziati per il restauro del centro storico di Napoli. Gli ultimi lavori di restauro risalgono al 2004 e ora c'è una nuova urgenza, ma si tratta di una battaglia molto difficile. L'edificio infatti ha una superfice di circa 100 mila metri quadri, ha oltre 9 chilometri di corridoi e più di 440 stanze. Sul cantiere i pochi uomini di presidio, chiedono un intervento. Fortemente danneggiato dal terremoto dell'80, il Real Albergo dei poveri è diventato il simbolo del degrado e dell'abbandono a Napoli, tanto è stato utilizzato come set cinematografico per ambientare serie TV e film che parlano della malavita napoletana.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia