sabato 03 dicembre | 22:50
pubblicato il 26/mar/2014 19:58

Allarme consumo suolo, ormai è perso il 7,3% del territorio

Dossier Ispra: in 3 anni divorata area come 5 capoluoghi regione

Allarme consumo suolo, ormai è perso il 7,3% del territorio

Roma, (askanews) - In Italia non accenna a diminuire la superficie di territorio consumato: negli ultimi 3 anni sono stati ricoperti 720 km quadrati, un'area pari alla somma dei comuni di Milano, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo. In termini assoluti si è passati da poco più di 21mila chilometri quadrati del 2009 ai quasi 22mila del 2012, mentre in percentuale è ormai perso irreversibilmente il 7,3% del nostro territorio.Secondo un dossier Ispra, la velocità con cui in Italia si perde terreno nonostante la crisi procede al ritmo di 8 metri quadri al secondo. Forti gli impatti sui cambiamenti climatici: la cementificazione ha comportato dal 2009 al 2012 l'immissione in atmosfera di 21 milioni di tonnellate di CO2, per un costo complessivo stimato intorno ai 130 milioni di euro.A livello regionale Lombardia e Veneto con oltre il 10% mantengono il primato nazionale della copertura artificiale, mentre Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia si collocano tutte tra l'8 e il 10%. I comuni più cementificati d Italia rimangono Napoli, Milano, Torino, Pescara, Monza, Bergamo e Brescia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari