venerdì 09 dicembre | 05:45
pubblicato il 04/ott/2011 10:54

All'Elfo Puccini di Milano va in scena il teatro pugliese

Quattro compagnie scelte per la stagione 2011-2012

All'Elfo Puccini di Milano va in scena il teatro pugliese

Il "Sogno di una notte di mezza estate" visto dalla Puglia: la commedia di Shakespeare arriva al Teatro Elfo Puccini di Milano nell'allestimento di Factory, una delle quattro compagnie pugliesi scelte per salire sul palco nella stagione 2011-2012. Factory viene da Nardò, in Salento, Fibre Parallele e Teatroscalo sono di Bari, Cantieri Teatrali Koreja di Lecce. Il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Carmelo Grassi.Al Teatro Elfo Puccini c'erano il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e l'assessore alla Cultura Stefano Boeri insieme al presidente Nichi Vendola, che ha spiegato la sua politica culturale.Tra assaggi di spettacoli dal vivo, trailer e la parola degli artisti, seduti sul palco, Elio De Capitani, Ferdinando Bruni e Fiorenzo Grassi hanno guidato il pubblico in un viaggio attraverso le storie raccontate dalle 14 compagnie ospiti della rassegna "Nuove Storie", che si apre con il focus dedicato alla scena pugliese, "La Puglia in scena a Milano", per concludersi con una giovane compagnia ligure.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni