domenica 11 dicembre | 11:27
pubblicato il 06/dic/2014 16:51

All'asta il manoscritto di "Quelqu'un m'a dit" di Carla Bruni

Venduto per 700 euro, fondi in favore di Téléthon

All'asta il manoscritto di "Quelqu'un m'a dit" di Carla Bruni

Parigi (askanews) - Il manoscritto della canzone "Quelqu'un m'a dit" di Carla Bruni è stato venduto all'asta per 700 euro. La pagina su cui la modella e cantante, moglie dell'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, ha scritto a mano il suo successo datato 2002, è stata messa all'asta in favore di Téléthon, maratona televisiva benefica organizzata dall'associazione francese contro le miopatie. I soldi ricavati dalla vendita di altre opere di stilisti, pittori e designer contribuiranno alla ricerca sulle malattie genetiche neuromuscolari.

"Carla Bruni ha avuto la gentilezza offrire il manoscritto di 'Quelqu'un m'a dit', che ha interessato molti acquirenti e che alla fine ovviamente è stato comprato" ha commentato Olivier Lange, direttore generale dell'Hotel Drouot, in cui si è svolta la manifestazione. Il manoscritto era stato valutato fra i 1.000 e i 1.200 euro.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina