martedì 24 gennaio | 09:08
pubblicato il 06/ago/2013 12:00

Alimenti/Rischio mozzarella, sequestrate bufale con brucellosi

In 4 allevamenti del casertano 1.112 animali infetti. Il batterio può passare nel latte

Alimenti/Rischio mozzarella, sequestrate bufale con brucellosi

Roma, 6 ago. (askanews) - Dopo il sequestro del maggio e giugno scorso di 800 bufale all'interno di tre allevamenti del casertano, che ha portato al blocco del latte del caseificio e alla distruzione del latte infetto, oggi la forestale ha sequestrato su disposizione del gip del tribunale di S. Maria Capua Vetere altri 1.112 animali, localizzati in quattro distinti allevamenti, ai quali sono state somministrate dosi massicce di vaccino per occultare la presenza della brucellosi (una malattia infettiva poco pericolosa per l'uomo) durante i controlli sanitari. Un "accorgimento" fraudolento finalizzato ad evitare l'abbattimento dell'animale infetto, come invece previsto dal Programma europeo di eradicazione della brucellosi proprio al fine di eliminare il rischio di infezione. Conseguenza dell'espediente utilizzato dagli allevatori è il passaggio del batterio vivo della brucella dall'animale al latte prodotto, con evidente pericolo di contaminazione anche per il consumatore. Il sistema criminale smascherato dalla forestale favorisce la permanenza del batterio negli allevamenti e negli altri luoghi di lavorazione del latte infetto, con conseguente pericolo di contaminazione per gli operatori che manipolano il latte prima della pastorizzazione. L'indagine della forestale, chiamata "Operazione Bufale sicure 2", ha fatto emergere che il vaccino era stato somministrato agli animali (dei quali alcuni trovati affetti appunto da brucellosi) in età adulta, malgrado l'Unione Europea consenta, e solo in alcune zone del Sud Italia, la somministrazione di vaccino limitatamente alle bufale in età compresa tra i 6 e i 9 mesi e con il rispetto dei protocolli sanitari. Da ulteriori approfondimenti gli inquirenti ritengono che l'illegale pratica di somministrazione del vaccino in età adulta avvenga in modo frequente in numerosi altri allevamenti del casertano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4