lunedì 27 febbraio | 08:11
pubblicato il 06/dic/2011 10:10

Alimenti/ Maxi frode con falsi biologici, 6 arresti

Sequestrate oltre 700 tonnellate di cibi 'taroccati'

Alimenti/ Maxi frode con falsi biologici, 6 arresti

Roma, 6 dic. (askanews) - Una gigantesca frode nel settore della commercializzazione di prodotti provenienti da agricoltura biologica è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Verona: oltre 200 milioni di euro di fatture per operazioni inesistenti, più di 2.500 tonellate di merce (tra frumento, favino, soia, farine, frutta fresca principalmente) sequestrata in quanto falsamente biologica, oltre 700 mila tonnellate di prodotti alimentari falsamente biologici commercializzati. Sei persone, ritenuti responsabili di aver immesso sul mercato i prodotti biologici falsi, sono state arrestate, su disposizione del gip del Tribunale di Verona. L'operazione della Gdf - coordinata dalla Procura scaligera e denominata 'Gatto con gli stivali' - si è svolta tra Verona, Ferrara, Pesaro Urbino e Foggia. Secondo le Fiamme gialle il valore dei finti alimenti biologici scoperti ammonta ad oltre un decimo dell'intero mercato nazionale del settore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech