sabato 03 dicembre | 23:16
pubblicato il 03/set/2013 08:33

Alimentare: emergenza escherichia coli in Puglia, maxi sequestro Nas

(ASCA) - Roma, 3 set - Nell'ambito delle attivita' di indagine e degli accertamenti relativi all'infezione da escherichia coli che ha colpito la Puglia, il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute in accordo con il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha predisposto un servizio straordinario di controllo e monitoraggio nel settore della sicurezza alimentare nella provincia di Foggia.

Dieci squadre dei Carabinieri dei Nas di Foggia, Bari e Taranto, riferisce una nota, hanno eseguito ispezioni igienico - sanitarie presso aziende agricole, ditte produttive, depositi, ingrossi e negozi alimentari procedendo al sequestro amministrativo di 42.000 litri di latte all'origine fresco ed arbitrariamente sottoposto a congelazione nonche' di oltre 130 tonnellate di alimenti ed in particolare: oltre 48 tonnellate di pomodori posti all'essiccazione al sole su telai creati con tondini di ferro arrugginiti e reti in materiale plastico non idonei all'uso alimentare, esposti a diretto contatto con l'aria senza alcuna protezione dall'azione infestante di insetti ed animali, dalle intemperie e dalle contaminazioni di agenti atmosferici; circa 79 tonnellate di conserve di pomodoro e vegetali (tra cui peperoni e carciofi) ed alimenti vari confezionati e non (tra cui sacchi di riso e farina, peperoncino, pollo e pesce congelati, acqua e birra) prodotti o detenuti in precarie condizioni igienico - sanitarie ed in depositi non autorizzati. In tre negozi gestiti rispettivamente da un rumeno, un pachistano ed un bengalese, circa 1 tonnellata di alimenti preconfezionati di varia tipologia (peperoni, ketchup, tonno, pasta, burro, yogurt, cioccolata, sottaceti, croissant, couscous, birra, vino, the', ecc.) poiche' sprovvisti di indicazioni in lingua italiana; - oltre mezza tonnellata di pasta alimentare fresca all'uovo con ripieno a base di carne (tortellini, ravioli, cappelletti) detenuta a temperatura ambiente anziche' a temperatura refrigerata. Inoltre, i militari dei Nuclei, unitamente a personale dell'Azienda Sanitaria Provinciale, hanno proceduto alla sospensione di 4 attivita' (2 aziende agricole, una ditta di conserve vegetali ed un deposito di alimenti etnici) prive della prescritta dichiarazione di inizio attivita' e versanti in precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari