giovedì 19 gennaio | 08:29
pubblicato il 16/ott/2014 15:07

Alfano: "Con Triton smetteremo di pattugliare le coste africane"

L'Italia continuerà "ad adempiere al dovere di 'Search and Rescue'"

Alfano: "Con Triton smetteremo di pattugliare le coste africane"

Roma, 16 ott. (askanews) - "La missione Triton di Frontex avrà regole d'ingaggio diverse da Mare Nostrum e avrà l'obiettivo principale di contrastare l'immigrazione irregolare e il traffico di esseri umani. Le sue navi fisseranno la linea di pattugliamento a 30 miglia dalle coste italiane e le imbarcazioni utilizzate per il trasporto degli stranieri potranno essere distrutte: anche dopo la dismissione di Mare Nostrum l'Italia continuerà ad adempiere al dovere di 'Search and Rescue' (SAR: ricerca e soccorso, ndr) cui sono tenuti tutti gli Stati, ma non avremo due linee di difesa sulle nostre frontiere, una a 30 miglia e una più avanzata sulle coste africane. Per questo Mare Nostrum non conviverà con l'operazione di Frontex e sarà chiusa". Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano, durante un'informativa urgente alla Camera. Alfano ha ricordato che Triton partirà "il primo novembre: il budget di Frontex verrà incrementato con 20 milioni di euro per il 2015. L'operazione di Frontex alla frontiera meridionale del Mediterraneo centrale anche in ragione del suo più vasto raggio d'azione, non limitato al Canale di Sicilia, richiederà la più ampia compartecipazione degli Stati membri: sono 19, oltre l'Italia, gli Stati che hanno già dato la disponibilità a partecipare all'operazione Triton: significa che si sta per realizzare un'operazione con una partecipazione di Stati senza precedenti. Alcuni Stati hanno dato la loro disponibilità con assetti aerei, altri con assetti navali, con personale o fornendo esperti", ha concluso il titolare del Viminale. Il direttore esecutivo di Frontex, Gil Arias Fernandez, ha da parte sua ribadito che l'operazione Frontex non sostituirà comunque Mare Nostrum. Durante un briefing con la stampa a Roma Fernandez ha detto: "La decisione di interrompere Mare Nostrum spetta solo alle autorità italiane e Triton comincerà indipendentemente da Mare Nostrum. La gestione del controllo dei confini resta agli stati membri: Frontex aiuta gli stati membri ma non li sostituisce". "Né Frontex né l'Unione europea hanno l'autorità per sostituire l'autorità dello Stato membro nel controllo dei suoi confini" ha proseguito Fernandez. "Frontex è un'integrazione al compito svolto dagli Stati membri nell'affrontare sfide esterne eccezionali, tramite operazioni congiunte come Triton". Sav

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina