lunedì 20 febbraio | 16:40
pubblicato il 30/gen/2013 15:30

Aldrovandi: Arci, agenti colpevoli non vengano reintegrati in servizio

(ASCA) - Roma, 30 gen - Nessuna sospensione dal servizio ma radiazione e nessuna possibilita' di essere reintegrati nel servizio. Questa la richiesta dell'Arci per i tre agenti di polizia protagonisti del pestaggio mortale che provoco' la morte di Federico Aldrovandi nel 2005 a Ferrara, dopo la loro condanna in via definitiva a tre anni e 6 mesi. ''La motivazione della sentenza e' particolarmente pesante, - fa notare l'Arci - poiche' ravvisa non solo un 'eccesso di omicidio colposo conseguenza di una repressione estrema e inutile', ma sottolinea come da parte dei condannati non ci sia stato 'nessun gesto di ravvedimento, di effettiva comprensione della vicenda delittuosa, di riparazione sociale o di monito rispetto al ripetersi di tali comportamenti'. Insomma nulla che possa far pensare a un pentimento''.

Secondo l'Arci suscita, quindi, ''stupore e indignazione la decisione del Viminale di non allontanare gli agenti, ma di limitarsi a una sospensione per il periodo di detenzione, prevedendone il ritorno in servizio allo scadere dei sei mesi''. red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia