martedì 28 febbraio | 09:17
pubblicato il 17/apr/2013 15:37

Alcol: Pediatri Sipps, allarme 'drunkoressia' fra gli adolescenti

Alcol: Pediatri Sipps, allarme 'drunkoressia' fra gli adolescenti

(ASCA) - Roma, 17 apr - Bevande ad alto tenore alcolico bevute a digiuno , sia per ridurre l'apporto energetico dell'alcol, sia per potenziarne gli effetti inebrianti. E' la 'drunkoressia' o 'anoressia da happy hour', abitudine che prende sempre piu' piede fra gli adolescenti italiani, anche sulla scorta delle abitudini dei loro coetanei stranieri. L'allarme viene lanciato dalla Societa' Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS). ''Da una parte - fa notare il presidente, Giuseppe di Mauro - il consumo di alcol ha registrato una progressiva anticipazione a fasce di eta' inferiori: i primi 'assaggi' (in particolare di birra, piu' che di vino e superalcolici) avvengono durante gli anni della scuola media. Dall'altra, c'e' una maggiore consapevolezza negli adolescenti degli effetti dell'alcol che, quindi, vengono appositamente ricercati in particolari circostanze, come puo' essere il ritrovo in discoteca''. Un caso di anoressia su 15 si declina nella drunkoressia - ricorda lo specialista - denotando, cosi', un rilevante cambiamento di costumi, proiettato verso l'assunzione di alcol al di fuori dei pasti e spesso favorito dalla disponibilita' di cocktail gia' pronti o elaborati al momento. Nata negli Stati Uniti, la drunkoressia si sta diffondendo largamente anche in Italia dove si stimano 300 mila casi di ragazzi tra i 14 e i 17 anni, casi che 8 volte su 10 riguardano il sesso femminile e, in generale, presentano una tendenza ad un preoccupante aumento. Gli effetti possono essere davvero dannosi, soprattutto sugli adolescenti: ai tradizionali danni provocati dall'alcol al fegato e alle cellule nervose si sommano, quasi con effetto moltiplicativo piu' che semplicemente additivo, pericolosi sbalzi di peso, con scomparsa del ciclo mestruale nelle ragazze, osteoporosi, aritmie cardiache e steatosi epatica (cioe' infarcimento di grassi nel fegato, primo passo verso la cirrosi). Ma non basta. Attualmente oltre all'abuso di alcol, a destare grande allarme sono anche le bevande energizzanti, i cosiddetti ''energy drink'', che contengono sostanze stimolanti quali caffeina, taurina, guarana', ginseng e niacina, finalizzate a dare carica, sensazione di forza, instancabilita', resistenza e potenza. Quando vengono mescolate a quelle alcoliche contribuiscono a promuovere gli effetti di disinibizione comportamentale. Secondo un recente rapporto Efsa (Autorita' Europea per la Sicurezza Alimentare), il consumo combinato con l'alcol arriva al 56% negli adulti e al 53% negli adolescenti. In particolare, se tra i primi circa il 30% dichiara di consumare abitualmente energy drink, tra gli adolescenti dai 10 ai 18 anni le percentuali salgono al 68% con un 12% di bevitori ''cronici'', con un consumo medio di 7 litri al mese e un altro 12% di consumatori ''acuti''. Persino fra i 3 e i 10 anni: il 18% circa consuma energy drink e tra di essi il 16% ne consuma in media 0,95 litri a settimana (almeno 4 litri al mese)! ''La vera preoccupazione - spiega Piercarlo Salari, Pediatra Consultoriale a Milano e membro SIPPS - riguarda la mancanza di conoscenza degli effetti da parte degli adolescenti: gli energy drink sono, infatti, ancor piu' facilmente reperibili degli alcolici e non e' possibile una stretta sorveglianza del loro utilizzo. In caso di eccessivo consumo, si possono avere conseguenze immediate quali: l'accelerazione del battito cardiaco e la comparsa di episodi di tachicardia e ipertensione, nausea e/o vomito, malessere psicofisico, calo dell'attenzione e della vigilanza (ancora piu' pericolosa se il ragazzo e' alla guida), ma anche conseguenze nel piu' lungo termine, quali: dipendenza riduzione della memoria e delle capacita' cognitive erosione dello smalto dentario. Va da se' che i rischi si amplificano se agli energy drink vengono associati alcol e sostanze stupefacenti''. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech