mercoledì 25 gennaio | 00:40
pubblicato il 16/dic/2013 16:49

Alcol: giovani italiani binge drinking? Si' ma non per sballarsi

Alcol: giovani italiani binge drinking? Si' ma non per sballarsi

(ASCA) - Roma, 16 dic - Per i giovani il binge drinking non coincide con ubriachezza e sballarsi non e' cool. Lo rivela un'indagine qualitativa effettuata in tre citta' italiane del Nord, Centro e Sud, realizzata da Eclectica in collaborazione con l'Universita' di Torino e l'Osservatorio Permanente Giovani e Alcol e presentata oggi nell'ambito del convegno a Torino ''Realta' e rappresentazioni del binge drinking. Oltre le quantita': la discutibile soglia dell'eccesso per i giovani italiani''. Il neologismo inglese binge drinking (letteralmente ''abbuffata alcolica'') introdotto per misurare oggettivamente un fenomeno (il bere eccessivo e/o a rischio) convenzionalmente indicato come 5 o piu' unita' alcoliche (drink) bevute in un'unica occasione e' spesso utilizzato come sinonimo di bere per/fino a ubriacarsi e riferito indiscriminatamente alla maggioranza dei giovani.

''In realta' contrariamente ai luoghi comuni - dichiara Franca Beccaria, alcologa responsabile di Eclectica e autrice di numerosi libri e articoli scientifici sul tema - in Italia anche nelle nuove generazioni permane una connotazione negativa dell'ubriachezza e delle sue conseguenze, che si accentua crescendo. Mentre l'ebbrezza e' vista come un collante sociale, l'ubriachezza, anche secondo i ragazzi, puo' arrecare danno agli altri e rovinare una serata''. Secondo l'indagine, i binge drinker appartengono a diversi profili di bevitori: alcuni sono abituati a concentrare le bevute in un arco temporale ristretto (specialmente i piu' giovani e gli appartenenti al ceto sociale medio-basso), altri a diluirle in piu' tempo (la maggioranza, costituita soprattutto dai piu' grandi) al fine di non ubriacarsi. Cosi' come ci sono quelli che bevono a stomaco vuoto per sentire prima gli effetti dell'alcol, c'e' anche chi conta tra le 5 o piu' bevute quelle consumate durante una cena con gli amici o i parenti.

Inoltre, una parte considerevole dei giovani distingue nettamente binge drinking e ubriachezza sostenendo che bere 5 o piu' bevande in un'unica occasione non rende ubriachi ma brilli. Insomma i ragazzi italiani cercano di enfatizzare il divertimento e il piacere di stare insieme, distinguendosi dai coetanei nord europei per i quali il comportamento eccedentario reiterato e' programmaticamente finalizzato all'intossicazione. Mentre nel nostro contesto e' diffusa una connotazione negativa dell'ubriachezza, ancora piu' marcata a Salerno che mostra di conservare maggiormente, rispetto a Roma e Torino, le specificita' della cultura tradizionale, secondo una variazione nord-sud che sembra riproporre in Italia cio' che avviene in scala piu' estesa in Europa. Anche l'indagine complementare svolta sul web mostra come il binge drinking sia giudicato piuttosto severamente dai giovani commentatori dove i binge drinker sono descritti come persone immature che non sanno divertirsi e che vanno oltre il limite socialmente accettabile. Al contrario, il proprio modo di consumare alcolici e' spesso descritto come un bere controllato, il piu' delle volte non finalizzato e non risultante nell'ubriachezza, se non occasionalmente e non intenzionalmente. L'essere brilli o euforici, al contrario, e' considerato uno stato ottimale per godere della compagnia degli amici.

Questa apparente maturita' di relazione con le bevande alcoliche non esclude pero', avvertono gli esperti, che le bevute possano sfociare nell'ubriachezza, ne' esime dai rischi connessi alle sperimentazioni e al bere tanto in un'eta' in cui l'organismo non e' in grado di metabolizzare correttamente l'alcol. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Maltempo
Recuperato altro corpo in hotel Rigopiano, vittime salgono a 16
Maltempo
Rigopiano, 15 vittime: 9 ancora in obitorio da identificare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4