martedì 21 febbraio | 00:33
pubblicato il 29/set/2012 13:21

Alcoa/ Glencore rinuncia all'acquisto degli impianti sardi

Alcoa accelera smobilitazione: da lunedì a casa 112 lavoratori

Alcoa/ Glencore rinuncia all'acquisto degli impianti sardi

Cagliari, 29 set. (askanews) - Glencore saluta e se ne va. La multinazionale svizzera ha ufficialmente rinunciato all'acquisto dello stabilimento Alcoa di Portovesme con una lettera inviata al ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, e al presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci. Anche i sindacati hanno avuto copia della missiva della società svizzera e lunedì comunicheranno ufficialmente la decisione della multinazionale agli operai nel corso di un'assemblea. Nel frattempo Alcoa accelera la smobilitazione degli impianti sulcitani e liquida le imprese d'appalto. Secondo i rappresentanti sindacali, da lunedì rimarranno a casa 67 lavoratori interinali e stessa sorte toccherà ad altri 25 dipendenti delle imprese d'appalto. Questi ultimi sono complessivamente 263 e, sempre secondo i sindacati, ne rimarranno in servizio solo 80 entro novembre, numero destinato a scendere a 30 dal 1 gennaio dello scorso anno.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia