sabato 25 febbraio | 04:00
pubblicato il 11/ago/2011 10:30

Al via le assunzioni dei precari della scuola, Sud penalizzato

Oltre 66mila posti, ma al Nord uno su due

Al via le assunzioni dei precari della scuola, Sud penalizzato

66.300 insegnati e personale Ata precari entrano in ruolo il prossimo 1 settembre. L'attesa è dunque finita e il posto fisso nella scuola diventa realtà: il ministero dell'Istruzione ha reso nota la ripartizione, provincia per provincia, delle assunzioni. Al Nord va circa un posto su due. La fetta più consistente delle stabilizzazione, 30.300 professori e 36mila Ata, riguarda le regioni del settentrione, dove saranno assunti il 46,3% di docenti e il 51% di personale amministrativo Ata.Decisamente penalizzato il Meridione che si spartisce l'altra metà dei posti disponibili con le regioni del centro Italia. Al Sud infatti andranno solo 9.002 posti di insegnanti il 29,8%, e 10.171 di Ata il 28,3 per cento. Record di assunzioni in Lombardia e in particolare a Milano, mentre il Molise e la provincia di Palermo sono tra i bacini più penalizzati.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech