martedì 06 dicembre | 07:07
pubblicato il 08/set/2011 14:14

Al via i domini .xxx per i siti porno: un business miliardario

La proprietaria è la ICM Registry, vinta battaglia decennale

Al via i domini .xxx per i siti porno: un business miliardario

Il dominio tripla x per i siti porno è realtà. L'annuncio ufficiale è arrivato dall'organismo americano che regolamenta il settore sul Web, l'Icann, dopo 10 anni di richieste sempre negate. Il primo sì era arrivato nel giugno del 2010 e a poco più di un anno di distanza è l'ora dei primi siti .xxx. La vera vincitrice è la società ICM Registry, in prima fila nella battaglia decennale per ottenere il via libera al dominio a luci rosse: un impegno più che interessato visto che dal 2004 è l'unica proprietaria della tipla x e chiunque voglia aprire un sito con questa estensione dovrà comprarlo dall'azienda, pagandolo circa 60 dollari. Un business miliardario se saranno confermate le stime per il 2011 che prevedono l'iscrizione di almeno 500mila siti.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari