sabato 21 gennaio | 16:48
pubblicato il 08/set/2011 14:14

Al via i domini .xxx per i siti porno: un business miliardario

La proprietaria è la ICM Registry, vinta battaglia decennale

Al via i domini .xxx per i siti porno: un business miliardario

Il dominio tripla x per i siti porno è realtà. L'annuncio ufficiale è arrivato dall'organismo americano che regolamenta il settore sul Web, l'Icann, dopo 10 anni di richieste sempre negate. Il primo sì era arrivato nel giugno del 2010 e a poco più di un anno di distanza è l'ora dei primi siti .xxx. La vera vincitrice è la società ICM Registry, in prima fila nella battaglia decennale per ottenere il via libera al dominio a luci rosse: un impegno più che interessato visto che dal 2004 è l'unica proprietaria della tipla x e chiunque voglia aprire un sito con questa estensione dovrà comprarlo dall'azienda, pagandolo circa 60 dollari. Un business miliardario se saranno confermate le stime per il 2011 che prevedono l'iscrizione di almeno 500mila siti.

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4