venerdì 09 dicembre | 18:33
pubblicato il 05/feb/2011 13:33

Agrigento, l'arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

L'uomo, arrestato, ha detto di essere un collezionista di armi

Agrigento, l'arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

Non ci sarebbe l'ombra della mafia dietro l'arsenale sequestrato nei giorni scorsi a Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento, in casa di un uomo di 53 anni arrestato con l'accusa di detenzione illegale di armi da guerra, armi comuni e cartucce. L'uomo custodiva infatti nella propria abitazione decine di fucili e mitragliatrici, oltre trenta pistole, e centinaia di proiettili, in virtù di quella che lui stesso ha definito una vera e propria "passione" per le forze dell'ordine. In casa dell'arrestato, inoltre, i carabinieri hanno trovato anche un lampeggiatore blu per auto, uguale a quelli in uso alle forze di polizia. Gli investigatori, che stanno indagando sulla vita dell'uomo per fare luce sull'eventuale utilizzo dell'arsenale, tendono a escludere un legame con gli ambienti della criminalità organizzata agrigentina.

Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina