giovedì 23 febbraio | 02:39
pubblicato il 05/feb/2011 13:33

Agrigento, l'arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

L'uomo, arrestato, ha detto di essere un collezionista di armi

Agrigento, l'arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

Non ci sarebbe l'ombra della mafia dietro l'arsenale sequestrato nei giorni scorsi a Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento, in casa di un uomo di 53 anni arrestato con l'accusa di detenzione illegale di armi da guerra, armi comuni e cartucce. L'uomo custodiva infatti nella propria abitazione decine di fucili e mitragliatrici, oltre trenta pistole, e centinaia di proiettili, in virtù di quella che lui stesso ha definito una vera e propria "passione" per le forze dell'ordine. In casa dell'arrestato, inoltre, i carabinieri hanno trovato anche un lampeggiatore blu per auto, uguale a quelli in uso alle forze di polizia. Gli investigatori, che stanno indagando sulla vita dell'uomo per fare luce sull'eventuale utilizzo dell'arsenale, tendono a escludere un legame con gli ambienti della criminalità organizzata agrigentina.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech