giovedì 23 febbraio | 17:17
pubblicato il 08/feb/2011 15:40

Agrigento, 11 fermi per droga: tra loro familiari di mafiosi

Operazione conclusa bruscamente per evitare pericolo di fuga

Agrigento, 11 fermi per droga: tra loro familiari di mafiosi

Undici fermi tra Porto Empedocle e Favara per evitare il pericolo di fuga: si è conclusa così l'operazione contro il traffico di droga coordinata dalla Direzione Distrettuale antimafia e condotta dalla squadra mobile di Agrigento. Il dirigente Alfonso Iadevaia.Tra i fermati ci sono familiari di esponenti mafiosi di spicco come Salvatore Prestia, cognato di Fabrizio Messina, fratello del capomafia della provincia di Agrigento Gerlandino Messina, catturato a dicembre dopo una lunga latitanza. Fermati anche Giuseppe Grassonelli, esponente della famiglia mafiosa di Porto Empedocle, e Antonio Russello, coinvolto come favoreggiatore nel fallito blitz del 2009 in un appartamento di Favara nel quale si sarebbe nascosto proprio il boss Gerlandino Messina.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech