lunedì 23 gennaio | 18:40
pubblicato il 08/feb/2011 15:40

Agrigento, 11 fermi per droga: tra loro familiari di mafiosi

Operazione conclusa bruscamente per evitare pericolo di fuga

Agrigento, 11 fermi per droga: tra loro familiari di mafiosi

Undici fermi tra Porto Empedocle e Favara per evitare il pericolo di fuga: si è conclusa così l'operazione contro il traffico di droga coordinata dalla Direzione Distrettuale antimafia e condotta dalla squadra mobile di Agrigento. Il dirigente Alfonso Iadevaia.Tra i fermati ci sono familiari di esponenti mafiosi di spicco come Salvatore Prestia, cognato di Fabrizio Messina, fratello del capomafia della provincia di Agrigento Gerlandino Messina, catturato a dicembre dopo una lunga latitanza. Fermati anche Giuseppe Grassonelli, esponente della famiglia mafiosa di Porto Empedocle, e Antonio Russello, coinvolto come favoreggiatore nel fallito blitz del 2009 in un appartamento di Favara nel quale si sarebbe nascosto proprio il boss Gerlandino Messina.

Gli articoli più letti
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Gioco azzardo
Nomisma: 1,2 mln di studenti tenta la fortuna col gioco d'azzardo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4