domenica 11 dicembre | 07:49
pubblicato il 09/mag/2012 19:27

Agguato Genova, procuratore: trovate impronte digitali -VideoDoc

Michele Di Lecce: "Stiamo valutando se sono utilizzabili"

Agguato Genova, procuratore: trovate impronte digitali -VideoDoc

Genova (askanews) - "Impronte digitali sulla moto ce ne sono, il problema è che stanno valutando la utilizzabilità cioè la concretezza e, ammesso che siano utilizzabili, bisogna trovare a chi appartengono". Lo ha detto il procuratore capo di Genova, Michele Di Lecce, rispondendo alla domanda di un giornalista sugli accertamenti degli inquirenti sullo scooter Yamaha X Max 250 che sarebbe stato usato dagli attentatori dell'ad di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina