sabato 10 dicembre | 16:19
pubblicato il 14/dic/2011 13:10

Agguati Firenze/ Città a lutto, fiori sui luoghi colpiti ieri

I tre feriti non sono in pericolo di vita

Agguati Firenze/ Città a lutto, fiori sui luoghi colpiti ieri

Firenze, 14 dic. (askanews) - Silenzio per le strade del centro di Firenze: la chiusura del mercato di San Lorenzo, per solidarietà con la comunità senegalese, bersaglio degli agguati di ieri di Gianluca Casseri, ha interrotto l'usuale traffico e i suoni nel cuore della città. Anche le istituzioni, rinunciando a ogni forma di conferenza stampa o di eventi pubblici, salvo quello che possono riguardare la vicenda di ieri, contribuiscono al clima di meditata riflessione. Dalle 12 alle 12.10 molti commercianti, in tutta Firenze, hanno risposto all'invito di abbassare i bandoni. Mentre, contemporaneamente, nel cortile di Palazzo Vecchio, il sindaco Matteo Renzi ha chiamato a raccolta i dipendenti comunali. E, ancora, bandiere a mezz'asta, decine e decine di mazzi di fiori portati sui due luoghi della tragedia. Quanto alle condizioni dei tre senegalesi feriti con arma da fuoco, restano in prognosi riservata, ma non sono in pericolo d vita. Da più parti, appelli perché rimangano nella memoria collettiva i nomi di Samb Modou, 40 anni, e Diop Mor, 54 anni, uccisi da Casseri.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina