martedì 06 dicembre | 11:34
pubblicato il 04/giu/2011 16:55

Afghanistan/ Ufficiale carabinieri ucciso, il film della tragedia

Congiu ha sparato per difendere una donna poi la reazione...

Afghanistan/ Ufficiale carabinieri ucciso, il film della tragedia

Roma, 4 giu. (askanews) - Con il passare delle ore resta ancora abbastanza confusa la dinamica della tragica sparatoria, avvenuta ieri pomeriggio nella valle del Panjshir, nell'Afghanistan nord orientale, che è costata la vita al tenente colonnello dei carabinieri, Cristiano Congiu. La ricostruzione dell'accaduto delle fonti italiane e quella fornita da fonti locali appaiono infatti discordanti in alcuni punti. Secondo le fonti italiane, infatti, l'ufficiale dei carabinieri, che non era in servizio, si trovava in viaggio in una località il cui nome esatto non è stato reso noto nella valle del Panjshir, nell'Afghanistan nord orientale. Era in compagnia di un conoscente afgano (ex allievo dell'accademia militare di Modena) e di una donna di nazionalità americana. Durante il loro viaggio i tre avrebbero incrociato un gruppo di afgani. Uno di questi, un giovane, avrebbe afferrato la donna, facendola sbattere violentemente contro un muro. Il tenente colonnello Congiu - stando alla ricostruzione - avrebbe reagito temendo probabilmente il peggio per la donna e avrebbe fatto fuoco con la sua pistola, ferendo lievemente al fianco l'aggressore. Gli altri afgani del gruppetto a quale punto si sarebbero quindi allontanati e lo stesso ufficiale avrebbe prestato soccorso alla donna e al giovane ferito alla spalla. Nel frattempo, a dar man forte ai compagni del ragazzo ferito - sempre secondo la ricostruzione dell'Arma - sarebbero giunti altri uomini armati di kalashinikov. Dal gruppo sarebbe partita una raffica e un colpo ha centrato mortalmente alla testa Congiu. La donna americana e l'afghano sarebbero riusciti a raggiungere la loro vettura e a scappare avvertendo la polizia afgana. Durante successive ricerche è stato individuato il ragazzo ferito, che è stato arrestato. Secondo le fonti italiane si tratterebbe quindi di un episodio di criminalità locale. nessun legame con le vicende legate alla guerra in corso nel paese. Da quanto si desume invece dalla ricostruzione delle fonti afgane il giovane ferito sarebbe in coma. Il tenente colonnello Congiu sarebbe stato ucciso al termine di una colluttazione con un "eroinomane". Congiu, descritto dal senatore afgano Mohammad Faizi semplicemente come "lo straniero", stava visitando ieri pomeriggio la regione "accompagnato da una donna e da un interprete". Faizi racconta, quindi, di una rissa scoppiata fra l'ufficiale dei Carabinieri e un abitante del luogo, "noto eroinomane". Congiu "si è arrabbiato, ha tirato fuori una pistola e ha sparato due colpi, ferendo l'eroinomane che ora è in coma" ha proseguito il senatore afgano originario di quelle parti. I parenti del tossicodipendente, a quel punto, avrebbero "sparato un colpo in testa allo straniero, morto sul colpo. Volevano anche uccidere la donna (che l'accompagnava, ndr) ma alcuni abitanti gliel'hanno impedito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari