mercoledì 22 febbraio | 07:19
pubblicato il 23/giu/2011 10:13

Afghanistan, Obama "apre" ai talebani per la riconciliazione

"La nostra missione cambia: da combattimento a supporto"

Afghanistan, Obama "apre" ai talebani per la riconciliazione

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama annuncia l'inizio del ritiro delle truppe dall'Afghanistan e muove anche un passo verso i talebani. "L'America - ha detto Obama - prenderà iniziative per la riconciliazione del popolo afgano, compresi i Talebani. La nostra posizione sui colloqui è chiara: devono essere condotti dal governo di Kabul e chi vuole essere parte del nuovo Afghanistan deve rompere i legami con Al Qaida". Il presidente americano, poi ha spiegato come cambia l'impegno di Washington nel Paese asiatico. "La nostra missione - ha spiegato - cambierà da combattimento a supporto. Nel 2014 questo processo di transizione sarà completo, e gli afgani saranno responsabili della loro stessa sicurezza". I talebani, comunqne, hanno replicato definendo il ritiro americano puramente simbolico. Ma pare che il mullah Omar in persona avrebbe autorizzato i suoi seguaci a prendere parte ai colloqui di pace.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia