domenica 04 dicembre | 21:54
pubblicato il 10/mag/2013 08:38

Afghanistan: militari italiani trovano ordigno, sventato un attentato

(ASCA) - Roma, 10 mag - Si e' conclusa nei giorni scorsi un'importante operazione di controllo del territorio, condotta dai militari italiani del Regional Command West, che ha portato al ritrovamento di un potente ordigno esplosivo improvvisato.

L'operazione e' stata condotta dalla compagnia del 6* reggimento bersaglieri in forza alla Transition Support Unit South di stanza a Farah di concerto con specialisti del 2* reggimento genio e di un'analoga unita' statunitense che, acquisite informazioni su una possibile attivita' sospetta ad opera di alcuni insurgents, sono intervenuti per scongiurarlo.

Alla scoperta del potente ordigno, e solo dopo aver assicurato un perimetro di sicurezza idoneo a evitare il coinvolgimento di eventuali civili, gli artificieri del 2* reggimento genio di Trento hanno provveduto al disinnesco della carica principale e delle altre cariche secondarie disposte nelle vicinanze della prima, destinate a colpire anche gli eventuali soccorritori delle vittime della prima esplosione.

Contestualmente, un'unita' dell'esercito afghano e' stata direttamente impegnata nella neutralizzazione di un ulteriore ordigno esplosivo ritrovato nell'area di Adraskan -distretto sotto la responsabilita' della Transition Support Unit Center che, su base 7* reggimento alpini, e' comandata dal colonnello Stefano Mega - dall'Afghan Traffic Police (ATP - la polizia stradale afghana).

Le minacce sventate in questi ultimi giorni rappresentano un chiaro tentativo degli insurgents, sempre piu' in difficolta', di destabilizzare l'area e gettare discredito e dubbi sulle capacita' effettive delle forze di sicurezza afghane, in continua crescita numerica e professionale, durante l'attuale fase del processo di transizione. La TSU-S, attualmente su base 8* reggimento alpini di Cividale del Friuli agli ordini del colonnello Michele Merola, e' l'unita' di manovra del contingente militare italiano di stanza nell'ovest dell'Afghanistan che, nell'ambito del processo di transizione, assiste e supporta le forze di sicurezza afghane (esercito e polizia) nel controllo della provincia di Farah.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari