venerdì 09 dicembre | 01:35
pubblicato il 29/nov/2013 09:44

Aeronautica: al via esercitazione virtual flag, simulata crisi

Aeronautica: al via esercitazione virtual flag, simulata crisi

(ASCA) - Roma, 29 nov - Dal 2 al 13 dicembre oltre 200 persone, militari e civili, condurranno nella Base Aerea di Poggio Renatico (Fe) l'esercitazione simulata ''Virtual Flag 2013'' con lo scopo di addestrarsi a pianificare e condurre le operazioni aeree durante una crisi internazionale, secondo la dottrina Nato.

La ''Virtual Flag 2013'' si svolge in due fasi. Nella prima il personale, sia quello in addestramento, la cosiddetta ''training audience'', sia quello dell'Excon (Exercise Control), vale a dire la ''regia'' dell'esercitazione, familiarizza con la struttura e le procedure operative del centro di comando e controllo, denominato Joint Force Air Component Command (Jfacc), ovvero la capacita' militare che consente di pianificare, coordinare e controllare tutti gli aspetti di una campagna aerea.

Durante la seconda fase, invece, si svolge la parte pratica dell'esercitazione, ambientata in un contesto di tipo Crisis Response Operation (Cro) ed incentrata sulla pianificazione operativa e sull'esecuzione di una campagna aerea diretta, coordinata e controllata da un Jfacc-aoc (Air Operation Center) rischierato nell'area di operazioni.

Per la prima volta, quest'anno, verranno simulati anche eventi di Space Weather (meteorologia spaziale) per osservare la reazione del personale in addestramento che sara' chiamato a trovare strategie di mitigazione dei relativi effetti, quali radiazioni elettromagnetiche, campo magnetico, plasma e materia solari, che hanno impatti diretti sugli assetti in orbita, in volo e al suolo, al fine di preservare il raggiungimento della missione. L'Aeronautica Militare, infatti, attraverso Ufficiali esperti di sistemi spaziali, ha gia' acquisito esperienza operativa, nell'ambito dell'operazione Isaf della Nato in Afghanistan, e attraverso la Virtual Flag 2013, intende trasferire queste conoscenze in ambito nazionale all'interno della Forza Armata.

Per il secondo anno consecutivo, all'esercitazione partecipera' anche l'Enav, societa' responsabile della fornitura dei servizi della navigazione aerea al traffico aereo civile, che, con un team di Controllori del Traffico Aereo e di specialisti in Model Based Simulation, cooperera' con il personale militare al fine di ottimizzare l'uso duale dello spazio aereo durante la simulazione di scenari di crisi. La collaborazione con Enav e' particolarmente importante perche' consente di migliorare le procedure di coordinamento tra Enti Civili e Autorita' Militari, massimizzando l'utilizzo delle reciproche infrastrutture e garantendo la migliore gestione di eventuali eventi eccezionali che possono portare ad una limitazione nell'utilizzo dello spazio aereo, come, ad esempio, in occasione di terremoti, presenza di ceneri vulcaniche nell'aria o eventi internazionali di particolare rilevanza. La cooperazione con Enav nell'ambito della Virtual Flag 2013, finalizzata a ridurre al minimo l'impatto sul traffico civile di operazioni militari o di situazioni ''exceptional operation'', consente, inoltre, di simulare i processi di coordinamento con il Network Manager europeo e, attraverso la sperimentazione della capacita' d'interoperabilita' di sistemi e assetti civili e militari e la valutazione della coerenza rispetto agli standard Nato e ai nuovi concetti Sesar, offre allo Stato italiano la possibilita' di essere efficacemente pro-attivo in rapporto alle esigenze tipiche del bacino del Mediterraneo e, in particolare, nell'ambito del Blocco Funzionale di Spazio Aereo di riferimento, cioe' il FAB Blue MED.

Per sviluppare ed incrementare le abilita' di coordinamento e, ancor piu', la capacita' globale che i differenti attori nazionali della filiera del trasporto aereo sono in grado di produrre, all'esercitazione parteciperanno altre importanti realta' nazionali, quali Poste italiane, attraverso la controllata Mistral Air, ed Assaeroporti.

Importante sottolineare, infine, l'Interesse e la partecipazione di altre Societa' nazionali ed internazionali come Alenia Aermacchi, EMC Italia, Piaggio Aereo Industries e Selex ES. res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni