sabato 21 gennaio | 14:22
pubblicato il 12/set/2013 15:46

Aeronautica: a Gran Sasso esercitazione internazionale su soccorso aereo

Aeronautica: a Gran Sasso esercitazione internazionale su soccorso aereo

(ASCA) - Roma, 12 set - Dal 16 al 20 Settembre il complesso montuoso del Gran Sasso, in Abruzzo, sara' lo scenario operativo dell'esercitazione internazionale di soccorso aereo (Sar - Search and Rescue) ''Grifone 2013'' durante la quale verranno impiegati, per la prima volta in questo tipo di attivita', l'Aeromobile a pilotaggio remoto (Apr) ''Predator'' e l'elicottero HH-139 dell'Aeronautica militare.

Lo comunica in una nota la stessa Aeronautica che - nel quadro dell'accordo Sar Med/Occ (Mediterraneo occidentale), stipulato tra Italia, Francia e Spagna - organizza la quarta edizione dell'esercitazione con lo scopo di addestrare il personale dei reparti di volo italiani e stranieri, dei centri di coordinamento del soccorso e le squadre di terra, alla pianificazione, direzione e gestione delle operazioni Sar condotte in ambiente montano, di giorno e di notte, anche in condizioni meteorologiche critiche, favorendo cosi' la conoscenza e lo sviluppo di procedure conformi agli standard internazionali.

La ricerca e il soccorso aereo in ambiente montano, sia in favore di personale militare, sia di civili in difficolta' o coinvolti in emergenze e calamita' naturali, e' infatti un'attivita' complessa, che richiede un alto livello di integrazione tra le varie componenti civili e militari che costituiscono la task force dei soccorritori.

Il campo base dell'esercitazione sara' l'aeroporto Parchi di preturo (Aq) dotato dei servizi necessari per l'assistenza al volo e la gestione delle operazioni (strutture campali di comando e controllo, sistemi mobili di comunicazione, torre di controllo mobile, stazione meteo mobile, ecc.), e degli assetti logistici (tende per il personale, mense, trasporti).

Per la parte italiana parteciperanno equipaggi ed elicotteri dell'Aeronautica militare, dell'Esercito, dei Carabinieri, della Guardia di finanza, del Corpo forestale dello Stato e della Polizia di Stato. La 46a Brigata aerea di Pisa, con i suoi vettori, supportera' le operazioni di deployment e redeployment.

La presenza di personale e mezzi stranieri - equipaggi ed elicotteri di Francia, Malta e Spagna - ai quali si aggiungeranno numerosi osservatori di altri paesi, contribuira' ad accrescere le possibilita' di confronto e scambio di esperienze in un settore nel quale, al di la' dell'esistenza di accordi e procedure a livello internazionale, e' fondamentale poter operare e addestrarsi realmente sul terreno.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4