martedì 28 febbraio | 17:43
pubblicato il 12/set/2013 15:46

Aeronautica: a Gran Sasso esercitazione internazionale su soccorso aereo

Aeronautica: a Gran Sasso esercitazione internazionale su soccorso aereo

(ASCA) - Roma, 12 set - Dal 16 al 20 Settembre il complesso montuoso del Gran Sasso, in Abruzzo, sara' lo scenario operativo dell'esercitazione internazionale di soccorso aereo (Sar - Search and Rescue) ''Grifone 2013'' durante la quale verranno impiegati, per la prima volta in questo tipo di attivita', l'Aeromobile a pilotaggio remoto (Apr) ''Predator'' e l'elicottero HH-139 dell'Aeronautica militare.

Lo comunica in una nota la stessa Aeronautica che - nel quadro dell'accordo Sar Med/Occ (Mediterraneo occidentale), stipulato tra Italia, Francia e Spagna - organizza la quarta edizione dell'esercitazione con lo scopo di addestrare il personale dei reparti di volo italiani e stranieri, dei centri di coordinamento del soccorso e le squadre di terra, alla pianificazione, direzione e gestione delle operazioni Sar condotte in ambiente montano, di giorno e di notte, anche in condizioni meteorologiche critiche, favorendo cosi' la conoscenza e lo sviluppo di procedure conformi agli standard internazionali.

La ricerca e il soccorso aereo in ambiente montano, sia in favore di personale militare, sia di civili in difficolta' o coinvolti in emergenze e calamita' naturali, e' infatti un'attivita' complessa, che richiede un alto livello di integrazione tra le varie componenti civili e militari che costituiscono la task force dei soccorritori.

Il campo base dell'esercitazione sara' l'aeroporto Parchi di preturo (Aq) dotato dei servizi necessari per l'assistenza al volo e la gestione delle operazioni (strutture campali di comando e controllo, sistemi mobili di comunicazione, torre di controllo mobile, stazione meteo mobile, ecc.), e degli assetti logistici (tende per il personale, mense, trasporti).

Per la parte italiana parteciperanno equipaggi ed elicotteri dell'Aeronautica militare, dell'Esercito, dei Carabinieri, della Guardia di finanza, del Corpo forestale dello Stato e della Polizia di Stato. La 46a Brigata aerea di Pisa, con i suoi vettori, supportera' le operazioni di deployment e redeployment.

La presenza di personale e mezzi stranieri - equipaggi ed elicotteri di Francia, Malta e Spagna - ai quali si aggiungeranno numerosi osservatori di altri paesi, contribuira' ad accrescere le possibilita' di confronto e scambio di esperienze in un settore nel quale, al di la' dell'esistenza di accordi e procedure a livello internazionale, e' fondamentale poter operare e addestrarsi realmente sul terreno.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Terremoti
Mibact: 73 opere d'arte recuperate nelle zone colpite dal sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech