domenica 22 gennaio | 20:17
pubblicato il 21/nov/2013 12:42

Aeronautica: Preziosa, rivedere compiti. Buco operativo aerei 2018-2022

Aeronautica:  Preziosa, rivedere compiti. Buco operativo aerei 2018-2022

(ASCA) - Roma, 21 nov - ''Nel periodo 2018-2022'', a causa dell'uscita dei vecchi sistemi d'arma (AMX e Tornado) e del basso rateo di produzione dei nuovi aerei che vanno a sostituirli (75 cacciabombardieri F-35) ''ci sara' un buco operativo di 4-5 anni''. Lo ha ribadito il capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare, il generale Pasquale Preziosa, in audizione informale oggi presso le commissioni riunite Difesa di Camera e Senato nell'ambito dell'esame congiunto dello schema di decreto legislativo sulla riforma dello strumento militare. ''Operiamo per ottenere il massimo risultato - ha aggiunto Preziosa - ma bisogna rivedere i compiti svolti dall'Aeronautica concentrandosi su quelli prioritari''. In questo senso il capo di stato maggiore ha evidenziato come la forza armata dovra' uscire ''dai settori meteo e gestione traffico aereo civile, in cui ancora oggi e' presente per il 25%''. L'Aeronautica peraltro ''gia' oggi non e' in grado di assicurare il trasporto aereo sanitari con elicotteri, anche se di notte e con cattivo tempo, ci saremo sempre''. Entro il 2018, secondo Preziosa, ci sara' poi ''l'annullamento della contraoffensiva aerea'', mentre ''per la difesa da missili balistici oggi il segmento terrestre e' praticamente scoperto''. ''Con mezzo pieno - ha detto con una battuta il generale Preziosa - non si fanno gli stessi chilometri di un pieno''.

Sul fronte del personale, la forza armata passa ''da 44.500 a 33.800 unita''', ed emerge un problema invecchiamento: ''al 2024 - afferma Preziosa - l'eta' media del personale sara' tra i 50 e i 60 anni, occorre una politica di arruolamenti per abbassare l'eta' media''. Sulla controversa questione dell'esonero dal servizio, attraverso il cosiddetto scivolo d'oro, il capo di stato maggiore ricorda che ''si tratta di istituti gia' presenti nella pubblica amministrazione, bisogna favorire l'uscita dal servizio inserendo formule di flessibilita' in entrata ed in uscita''. L'Aeronautica, che ''e' gia' passata da 40 a 18 aeroporti armati e da 33 a 18 stormi'', guarda infine con interesse al segmento dei velivoli a pilotaggio remoto, ''che sara' il trend dei prossimi 15 anni''. gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4