domenica 26 febbraio | 23:54
pubblicato il 19/feb/2013 20:27

Adozioni: giurista Gambino, nessun riflesso su ordinamento italiano

(ASCA) - Roma, 19 feb - ''La possibilita' di adozione alle coppie omosessuali, riconosciuta dai giudici di Strasburgo opera soltanto per quegli ordinamenti che consentono l'adozione anche alle coppie non sposate, mentre in Italia cio' non e' possibile, in quanto Codice civile e Costituzione italiana indicano con chiarezza che la diversita' di sesso dei coniugi costituisce presupposto indispensabile del matrimonio e che solo a tale forma di unione il legislatore riconosce la possibilita' di accedere all'adozione di bambini''. Lo afferma Alberto Gambino, ordinario di diritto civile e direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell'Universita' Europea di Roma. ''I giudici di Strasburgo hanno infatti confermato - conclude il giurista - che gli Stati non sono tenuti a riconoscere il diritto all'adozione dei figli dei partner alle coppie non sposate, ma laddove tale riconoscimento giuridico esista allora va esteso anche alle unioni omosessuali''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech