martedì 17 gennaio | 20:44
pubblicato il 19/feb/2013 20:27

Adozioni: giurista Gambino, nessun riflesso su ordinamento italiano

(ASCA) - Roma, 19 feb - ''La possibilita' di adozione alle coppie omosessuali, riconosciuta dai giudici di Strasburgo opera soltanto per quegli ordinamenti che consentono l'adozione anche alle coppie non sposate, mentre in Italia cio' non e' possibile, in quanto Codice civile e Costituzione italiana indicano con chiarezza che la diversita' di sesso dei coniugi costituisce presupposto indispensabile del matrimonio e che solo a tale forma di unione il legislatore riconosce la possibilita' di accedere all'adozione di bambini''. Lo afferma Alberto Gambino, ordinario di diritto civile e direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell'Universita' Europea di Roma. ''I giudici di Strasburgo hanno infatti confermato - conclude il giurista - che gli Stati non sono tenuti a riconoscere il diritto all'adozione dei figli dei partner alle coppie non sposate, ma laddove tale riconoscimento giuridico esista allora va esteso anche alle unioni omosessuali''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa