martedì 21 febbraio | 22:39
pubblicato il 19/gen/2013 17:51

Addio telecomando, anche la tv si comanda con i gesti della mano

L'ultimo software presentato dall'israeliana Pointgrab

Addio telecomando, anche la tv si comanda con i gesti della mano

Milano, (askanews) - Dopo la rivoluzione touchscreen, il prossimo passo dell'interazione uomo-macchina sarà il controllo gestuale. Non solo computer e tablet, ma anche le televisioni potranno essere gestite con i movimenti delle mani e del corpo. L'azienda israeliana Pointgrab ha recentemente presentato una versione avanzata del software di riconoscimento dei gesti della mano studiata proprio per gli schermi televisivi. "Pensate tutto il tempo che sprecate a cercare il telecomando - dice Assaf Gad, vice presidente del marketing Pointgrab - invece le mani sono sempre con voi. Si può alzare o abbassare il volume, navigare fra i diversi canali".In futuro, sostiene Gad, non saremo più noi a doverci preoccupare di imparare ad usare un dispositivo."La nostra tecnologia aiuterà il dispositivo a capirci meglio e a interpretare il nostro linguaggio del corpo".

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia