venerdì 24 febbraio | 02:32
pubblicato il 16/ago/2014 11:42

Addio commosso a Simone Camilli, ucciso a Gaza

L'ultimo saluto al reporter nella cattedrale a Pitigliano

Addio commosso a Simone Camilli, ucciso a Gaza

Pitigliano (askanews) - La cattedrale di Pitigliano piena di gente che ha voluto dare l'ultimo saluto a Simone Camilli, il giornalista dell'Associated Press, ucciso a Gaza durante un'operazione di sminamento. Fiori e tante lacrime, per i familiari abbracci e commozione. Nel paesino del Grossetano, in lutto cittadino, sono arrivati parenti, colleghi, amici ma anche tante persone dai centri vicini e anche una delegazione palestinese. In prima fila la moglie e la figlia di di Simone, poi il padre, Pier Luigi sindaco di Pitigliano ed ex giornalista Rai che ha ricordato il figlio: "In tanti mi hanno detto che era speciale". Poco prima della messa, l'amministratore delegato di Ap Gary Pruitt ha lodato l'impegno di Camilli "nel raccontare il lato umano della guerra" durante la sua collaborazione decennale con l'agenzia.(immagini AFP)

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech