domenica 11 dicembre | 14:47
pubblicato il 29/nov/2011 09:22

Addio a Lucio Magri, fondò "Il Manifesto": ha scelto di morire

Suicidio assistito in Svizzera: aveva 79 anni

Addio a Lucio Magri, fondò "Il Manifesto": ha scelto di morire

Lucio Magri, uno dei fondatori del Manifesto nonché figura storica della sinistra italiana, è morto a 79 anni in Svizzera. Una morte scelta e voluta dallo stesso Magri che si è affidato al suicidio assistito, partica legale nel Paese elvetico. Le perosne più vicine a lui parlano di una vita che gli era diventata "intollerabile", soprattutto dopo la morte della moglie Mara, evento che aveva gettato Magri in profonda depressione. Gli anni della battaglie ideologiche, dell'eresia a sinistra, oggi sembrano lontani, ma resteranno nella storia politica del nostro Paese. Adesso Lucio Magri rientrerà dalla Svizzera per essere sepolto a Recanati, accanto alla moglie, nella tomba che lui stesso aveva fatto preparare. E dove probabilmente non lo raggiungeranno le inevitabili polemiche nostrane sulla sua scelta d'addio.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina