domenica 22 gennaio | 01:10
pubblicato il 10/ott/2013 13:02

Acqua: D'Angelis, 3 italiani su 10 senza allacci fognature e depuratori

(ASCA) - L'Aquila, 10 ott - ''Il ciclo dell'acqua non e' solo una questione 'ambientale', ma tubi e opere infrastrutturali funzionali. Dio ci ha donato la risorsa ma alle infrastrutture dobbiamo pensarci noi, e sono molto costose.

E' uno dei settori infrastrutturali in forte arretrato di opere e con territori in emergenza. Siamo il Paese che ha inventato tremila anni fa acquedotti e fognature e oggi siamo in coda all'Europa nella gestione e nel trattamento delle acque reflue urbane; un gap che ci fa vergognare e che abbiamo il dovere morale, prima che politico, di recuperare anche perche' stiamo per ricevere sanzioni per infrazioni da inquinamento dall'Ue per 1.250 aggregati urbani (700 milioni l'anno e il taglio di fondi Ue fino alla conquista del 100% della depurazione)''. Concetti stralciati dall'intervento del sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Erasmo D'Angelis, a chiusura, nell'ambito del Festival dell'Acqua dell'Aquila, del dibattito ''Quando la terra trema: esperienze ed insegnamenti nella gestione dei servizi idrici''. Per D'Angelis, ancora, ''l'acqua bene universale ma universalmente rimosso per anni anche dalle manovre finanziarie, trovera' con la Legge di Stabilita' le prime risorse di sostegno da affiancare a quelle fondamentali della tariffa per garantire un servizio universale efficiente a tutti gli italiani''. ''E' imbarazzante - ha sottolineato il Sottosegretario - che ci siano ancora 3 italiani su 10 non allacciati a depuratori e fognature, e circa 10 milioni di italiani serviti malissimo con acquedotti obsoleti o insufficienti o inesistenti, soprattutto al Sud. Per far ripartire gli investimenti - ha assicurato - abbiamo attivato da tre mesi una task force con Regioni, Comuni e aziende pubbliche.

Ed e' stata riattivata al Ministero la Direzione infrastrutture idriche e dighe. Dopo anni - ha concluso D'Angelis - il settore idrico e' tornato nell'agenda delle priorita' del Governo''. iso/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4