sabato 03 dicembre | 07:45
pubblicato il 26/nov/2013 12:00

Accuse a Lumumba: pm chiede 4 anni, Knox ricorre a Strasburgo

Amanda: "quelle dichiarazioni furono ottenuto con la forza"

Accuse a Lumumba: pm chiede 4 anni, Knox ricorre a Strasburgo

Firenze, 26 nov. (askanews) - I legali di Amanda Knox hanno presentato ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo contro la condanna per diffamazione, relativa alle accuse rivolte dalla giovane americana a Patrick Lumumba. La Knox lo aveva indicato come autore del delitto di Meredith Kercker. Proprio oggi il pubblico ministero Alessandro Crini ha chiesto, nell'appello bis che si tiene a Firenze, quattro anni di reclusione (invece dei tre fin qui stabiliti) per questa motivazione, oltre ai 26 anni che il magistrato ha chiesto per l'omicidio della Kercher, che sarebbe stato attuato assieme a Raffaele Sollecito (di 26 anni anche per lui, la richiesta) e Rudy Guedé, che ha patteggiato una condanna di 16 anni. Il ricorso della Knox, conferma l'avvocato Carlo Della Vedova, è stato presentato il 25 novembre. La giovane americana è convinta che le dichiarazioni contro Lumumba, "poco prima del mio arresto del 2007", fossero state "ottenute con coercizione, durante un lunghissimo interrogatorio da parte della polizia di Perugia". "L'interrogatorio - sostiene Knox - fu tenuto in una lingua che ero in grado di comprendere a stento, in assenza di un avvocato, e senza che la polizia mi avesse comunicato di essere sospettata dell'omicidio di Meredith". Tutto ciò, secondo i legali di Amanda rappresenta "una violazione dei diritti umani". A fare il nome di Lumumba, secondo quanto ricostruisce Knox, fu proprio la polizia, che notò degli sms sul suo cellulare. "Dicevano che io l'avrei dovuto incontrare la notte del delitto, ma non era vero. Ho ripetuto più volte -continua Amanda- che le mie dichiarazioni iniziali su Patrick furono ottenuto con la forza dalla polizia e che non sono vere". Secondo i legali della Knox, sbaglia l'accusa a ritenere che Amanda accusasse Lumumba per "depistare" le indagini, come ripetuto oggi da Crini nella sua requisitoria, proprio perché la giovane sarebbe invece innocente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari