martedì 24 gennaio | 20:42
pubblicato il 19/feb/2014 14:23

Abruzzo/Sanita': impiantato a Chieti il piu' piccolo monitor cardiaco

Abruzzo/Sanita': impiantato a Chieti il piu' piccolo monitor cardiaco

(ASCA) - Chieti, 19 feb 2014 - Presso l'Ospedale di Chieti e' stato effettuato oggi con successo il primo impianto di un innovativo sistema che, molto piu' piccolo di una pila alcalina ministilo, e' in grado di monitorare il cuore del paziente per tre anni. Si tratta - spiega una nota - del Reveal Linq, il piu' piccolo monitor cardiaco impiantabile che, iniettato sottocute con una siringa, rivoluziona il monitoraggio cardiaco migliorando la diagnosi per alcune delle patologie piu' pericolose e difficili da riconoscere quali la sincope e la fibrillazione atriale. L'intervento e' stato eseguito a Chieti dall'e'quipe di Aritmologia diretta dal dottor Enrico Di Girolamo con la collaborazione della dottoressa Furia Nanda. Successivamente lo stesso intervento e' stato eseguito anche a Lanciano, dall'unita' operativa di Cardiologia diretta dal dottor Luigi Leonzio in collaborazione con il dottor Valerio Alfonso.

L'impianto, tra i primi in Italia, di questo innovativo sistema, che ha da poco ottenuto l'autorizzazione CE alla commercializzazione in Europa, e' stato effettuato con successo su due pazienti con sincope inspiegata. Con una speciale siringa e' stato iniettato in pochi minuti il dispositivo appena sotto la pelle del paziente, nella parte pettorale sinistra, attraverso una piccola incisione inferiore a mezzo centimetro. Il sistema Reveal Linq comprende anche il nuovo monitor esterno di telemedicina MyCareLink che, posizionato presso l'abitazione del paziente, trasmette i dati diagnostici direttamente all'ospedale, utilizzando la tecnologia cellulare per la telefonia mobile globale. Tutta l'attivita' cardiaca del paziente sara' registrata per i prossimi tre anni, come una perfetta micro spia che, attraverso il sistema esterno di telemedicina, fara' pervenire i dati diagnostici da casa in ospedale. Il dispositivo, oltre a confermare con precisione la diagnosi di sospetta fibrillazione atriale, e' di grande aiuto nel valutare l'efficacia della strategia terapeutica adottata, sia essa di tipo farmacologico o di tipo interventistico con l'ablazione transcatetere.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Maltempo
Rigopiano, 15 vittime: 9 ancora in obitorio da identificare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4