giovedì 23 febbraio | 18:09
pubblicato il 28/ago/2013 16:02

Abruzzo: Parco nazionale monitora movimenti orsi ''confidenti''

(ASCA) - L'Aquila, 28 ago - Anche questa estate si e' parlato molto di ''orsi confidenti''. A volte a proposito, molto spesso, a sproposito. Soprattutto da parte di chi di orsi non ha conoscenza, esperienza o responsabilita' di gestione. In effetti, di orsi che possono essere certamente definiti confidenti, nel Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise ne vive al momento soltanto uno, Gemma, che frequenta essenzialmente le Valli del Sagittario e del Giovenco.

Quest'anno a Gemma e' stata dedicata speciale attenzione da parte delle squadre del Servizio di sorveglianza del Parco, appositamente formate e organizzate. L'orsa e' stata costantemente seguita lungo gli itinerari ''di spostamento'' da una localita' all'altra e sono state poste in atto numerose misure di ''dissuasione'' quando si avvicinava ai centri abitati, alle stalle e alle coltivazioni nei pressi degli stessi. Ovviamente, non sempre e' stato possibile limitarne i comportamenti e qualche scorribanda nel ''regno degli umani'' c'e' stata, suscitando pero', fortunatamente, meno clamore e preoccupazione.

D'altra parte, la conferma dell'impegno dell'Ente e dei servizi di sorveglianza nel controllo di Gemma viene dal fatto che i danni causati a pollai e colture sono diminuiti di oltre il 50% rispetto al 2012. Da qualche tempo due orsi - probabilmente un maschio e una femmina - stanno assiduamente frequentando le aree circostanti i centri abitati di San Donato Val Comino, Picinisco e Valle di Rio (Frazione di Alvito), creando qualche allarme nella popolazione locale e dei danni ad allevamenti e colture, peraltro regolarmente indennizzati dal Parco. Anche in questo caso, i due plantigradi vengono seguiti dal personale del Parco e monitorati costantemente, per fare in modo che non creino particolari difficolta' e possano essere scoraggiati ad avvicinarsi troppo alle abitazioni. In questa zona, come in passato per il Sagittario e il Giovenco, sono state organizzate diverse riunioni con gli amministratori, i cittadini, gli agricoltori e gli allevatori, per informare correttamente della situazione e dei comportamenti da avere in caso di ''incontro ravvicinato'' con l'orso. iso/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech