giovedì 23 febbraio | 11:15
pubblicato il 12/nov/2013 09:15

Abruzzo: arrestato per concussione assessore regionale De Fanis

Abruzzo: arrestato per concussione assessore regionale De Fanis

(ASCA) - L'Aquila, 12 nov - Con le accuse di concussione, truffa aggravata e peculato, il Corpo forestale dello Stato di Pescara, L'Aquila e Chieti, ha arrestato stamane l'assessore alla Cultura della Regione Abruzzo, Luigi De Fanis, la sua segretaria particolare e due dipendenti dell'Ente. L'operazione, denominata ''Il Vate'' (perche' interessa iniziative per il 150* della nascita di Gabriele D'Annunzio), e' stata coordinata dal Procuratore capo di Pescara, Federico De Siervo e dal sostituto Giuseppe Bellelli. Delle quattro misure cautelari, disposte dal gip del Tribunale di Pescara, Mariacarlo Sacco, due sono arresti domiciliari e due obbligo di dimora. L'indagine punta a far luce sulle modalita' di erogazione dei contributi in base alla Legge regionale n.43/73 che disciplina organizzazione, adesione e partecipazione a convegni ed altre manifestazioni culturali. iso/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech