domenica 04 dicembre | 15:12
pubblicato il 15/lug/2011 12:58

Abbattuta cupola cinese nel Nord Est: coinvolte 1.100 ditte

Gdf arresta 3 persone per immigrazione clandestina e truffe

Abbattuta cupola cinese nel Nord Est: coinvolte 1.100 ditte

Maxi operazione della Guardia di Finanza del Veneto a carico di una rete di commercialisti e imprenditori cinesi e italiani che avevano organizzato una organizzazione criminale per favorire l'immigrazione clandestina. I commercialisti asiatici, che sono accusati anche di frodi fiscali e truffe ai danni dello Stato, agivano con la complicità di imprenditori veneti. Le Fiamme Gialle hanno arrestato 3 persone ai vertici dell'organizzazione. Nell'inchiesta sono coinvolte più di 1.100 imprese in tutta Italia riconducibili a imprenditori cinesi e sono state già avviate le procedure per la chiusura di decine di bar e di ristoranti. Nell'ambito dell'operazione "Testa di Serpente" è emerso che l'organizzazione cinese con sede a Padova riusciva in maniera fraudolenta a consentire a connazionali di ottenere indebitamente permessi di soggiorno, false abilitazioni professionali e gestiva in modo fraudolento la contabilità di centinaia di ditte con un ingente danno all'erario.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari