lunedì 05 dicembre | 06:09
pubblicato il 21/mar/2014 14:23

A Treviso traffico internazionale di auto di lusso, 6 arresti

Facevano immatricolare di nuovo veicoli grazie a documenti falsi

A Treviso traffico internazionale di auto di lusso, 6 arresti

Treviso (askanews) - Si procuravano indebitamente macchine di lusso e poi le rivendevano all'estero del tutto ripulite grazie a documenti falsi. La banda è stata scoperta dalla Polizia di Treviso che ha arrestato sei persone, 4 italiani e 2 stranieri che operavano tutti nella zona del trevigiano. La modalità era ormai rodata, ognuno aveva un compito preciso: il procacciatore d'auto reperiva i veicoli con appropriazioni indebite, false denunce di furto o furti reali, un falsario sistemava i documenti e una testa di legno si preoccupava di andare nelle agenzie apposite per la pratica di radiazione, cioè la cancellazione dal P.R.A del veicolo che permetteva una nuova immatricolazione in uno Stato estero, fra gli altri Svizzera, Germania, Ungheria ed Estonia. L'auto così poteva essere rivenduta ripulita agli acquirenti contattati attraverso i siti internet o grazie al passaparola.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari