sabato 10 dicembre | 07:01
pubblicato il 17/mag/2014 12:00

A Roma sfila tranquillo il corteo per i beni comuni

Partito da piazza della Repubblica arriverà a piazza Navona

A Roma sfila tranquillo il corteo per i beni comuni

Roma, 17 mag. (askanews) - E' partita da piazza della Repubblica a Roma la manifestazione nazionale per i beni comuni e contro le privatizzazioni. Sono state previste le chiusure al traffico di diverse strade del centro della Capitale, con limitazioni che saranno comunque contenute. Particolare attenzione è stata riservata alle vie e alle piazze interessate dal passaggio dei manifestanti e dove sono obiettivi istituzionali e di governo. Negli ultimi giorni, in questo senso, non sono mancate le polemiche sul percorso del corteo. I promotori avevano chiesto di poter sfilare sotto la Cassa depositi e prestiti e il ministero delle Finanze, ritenuti simboli delle privatizzazioni e della svendita dei beni comuni. La Prefettura, però, ha respinto la richiesta. Il corteo - che inizialmente doveva arrivare a piazza del Popolo - si snoderà lungo via Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via San Marco, via delle Botteghe Oscure, largo di Torre Argentina, corso Vittorio Emanuele, piazza San Pantaleo, via della Cuccagna per giungere poi a piazza Navona. Le strade interessate saranno chiuse al passaggio dei manifestanti. La mobilitazione, come scrive il portale GlobalProject, "include rivendicazioni che toccano le difficili condizioni di vita di milioni di persone nel nostro Paese: la lotta alle fallimentari politiche dell'austerity, per reddito, casa e diritti sociali per tutte e tutti". Secondo lo stesso portale, sarebbero stati perquisiti alcuni pullman provenienti da Bologna, dal Nord-Est e da Napoli. Tante le realtà che hanno aderito alla protesta di oggi: Forum dei movimenti dell'acqua, Arci, Attac, Fiom, Rete della conoscenza, Teatro Valle Occupato, Unione degli Studenti, NoGrandiNavi, Legambiente. Nel corso del corteo, c'è stato l'omaggio a un militante zapatista ucciso di recente in Chiapas da truppe paramilitari messicane. Srotolato uno striscione in via Cavour e scanditi slogan a sostegno della comunità chiapaneca in lotta.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina