sabato 03 dicembre | 21:08
pubblicato il 20/gen/2011 14:00

A Reggio Calabria operai della A3 protestano contro licenziamento

Manifestazione lavoratori Consorzio Scilla davanti Confindustria

A Reggio Calabria operai della A3 protestano contro licenziamento

Gli operai edili licenziati dal Consorzio Scilla, sono ancora sul piede di guerra. Si sono ritrovati oggi davanti alla sede di Confindustria a Reggio Calabria per prostastare contro il loro licenziamento dopo che martedì hanno bloccato per alcune ore il tratto della Salerno-Reggio Calabria, tra Bagnara e Scilla in entrambe le direzioni. Gli operai del Consorzio Scilla, il general contractor che si era aggiudicato i lavori di ammodernamento della A3, erano stati messi in cassa integrazione con la promessa di essere riassorbiti nei cantieri nel macrolotto, che va da Bagnara a Scilla, promessa però mai mantenuta. I circa 250 operai lasciati a casa lamentano, che nonostante l'apertura dei primi cantieri nessuno di loro è stato ancora assunto.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari