domenica 26 febbraio | 11:55
pubblicato il 20/gen/2011 13:30

A Procida la scuola totalmente digitale: è l'istituto Caracciolo

Lavagna interattiva in ogni classe, uno dei primi casi in Italia

A Procida la scuola totalmente digitale: è l'istituto Caracciolo

A Procida, nel Golfo di Napoli, c'è una delle prime scuole italiane totalmente digitali: si tratta dell'Istituto Secondario superiore "Caracciolo". In ognuna delle 28 classi c'è una lavagna interattiva multimediale, più un'altra nel Laboratorio di Navigazione. L'esperienza è partita nell'anno scolastico 2006-2007, quando la scuola ha aderito al progetto DiGi Scuola finanziato dal ministero dell'Istruzione. Le lavagne dell'azienda Smart da tre sono diventate 24, e hanno conquistato studenti e insegnanti: l'iniziale scetticismo è stato infatti superato quando ci si è resi conto che la lavagna interattiva coinvolge gli studenti e aumenta il livello di attenzione, soprattutto per le materie scientifiche. Il prossimo obiettivo dell'istituto è estendere la connessione a Internet a tutte le aule e i laboratori con il wi-fi.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech