lunedì 27 febbraio | 11:37
pubblicato il 24/lug/2012 09:12

A Ponticelli l'adesivo antiracket chiesto dal pm anticamorra

"Io denuncerò" esposto dai commercianti del quartiere di Napoli

A Ponticelli l'adesivo antiracket chiesto dal pm anticamorra

Napoli, (askanews) - Un adesivo antiracket simbolo di una sfida contro la camorra accettata e vinta. La scritta "Io denuncerò, me lo ha imposto il dottor D'Onofrio ma soprattutto la mia dignità" sta spuntando sulle vetrine di numerosi negozi del quartiere napoletano di Ponticelli. Il rierimento è ad una visita del pm anticamorra Vincenzo D'Onofrio che la primavera scorsa chiese ai commercianti un segno tangibile in occasione dell'inaugurazione della sede di Assocommercianti di cui Anna Ferrara è presidente."Abbiamo colto la sfida".Qui la magistratura e le forze dell'Ordine hanno fatto sentire con forza la loro presenza decimando il clan Sarno che teneva sotto scacco il quartiere. Per Luigi Cuomo, di SOS Impresa, ora Ponticelli è a una svolta."L'esposizione dei manifesti sono simbolo fermezza, ora lo Stato faccia la sua parte".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech