lunedì 20 febbraio | 05:27
pubblicato il 17/dic/2013 14:08

A Palermo riapre la palestra che ha chiuso le porte alla mafia

La gioia dell'imprenditrice antiracket Valeria Grasso

A Palermo riapre la palestra che ha chiuso le porte alla mafia

Palermo (askanews) - Dopo il buio della paura per il rifiuto di pagare il pizzo, torna la luce della vita nella palestra "Free life" di Palermo. Il centro dell'imprenditrice antiracket Valeria Grasso, infatti, è stato riaperto con un'inaugurazione a cui ha preso parte tra gli altri anche il sindaco, Leoluca Orlando. Valeria Grasso, testimone di giustizia che da anni vive in una località protetta per aver detto di no a Cosa nostra, ha coronato così un sogno, lo stesso di un intera città: sconfiggere la mafia. L'imprenditrice aveva denunciato in particolare il potere dei boss Madonia nel suo quartiere, San Lorenzo, attraversando un lungo e complesso iter giudiziario e familiare."Se ognuno fa qualcosa le cose possono cambiare".A fare da cornice alla manifestazione, sono stati gli studenti e il dirigente scolastico del liceo "Danilo Dolci", Domenico Di Fatta, che hanno promosso l'iniziativa con il supporto delle associazioni "Cittadinanza per la magistratura", "Legalità e libertà" , "Liberi sempre" e "Radio 100 passi".

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia