venerdì 24 febbraio | 05:38
pubblicato il 16/ott/2011 17:19

A Napoli spazzini volontari "bonificano" piazza Carlo III

Guanti e scope contro sporcizia e degrado: qualcosa può cambiare

A Napoli spazzini volontari "bonificano" piazza Carlo III

Spazzini volontari per ripulire Piazza Carlo III, nella zona orientale di Napoli, di fronte al colossale "Albergo dei poveri" tutt'oggi una delle maggiori costruzioni settecentesche d'Europa. L'iniziativa, partita dal movimento Generazione Democratica, coinvolge diversi giovani del quartiere che stanno combattendo la propria battaglia a colpi di ramazza contro il degrado di uno dei luoghi simbolo della città. Ivan Ghilardi, presidente dell'associazione.La piazza - che, ironia della sorte, è anche un punto di ritrovo per i netturbini dell'Asìa - da tempo è diventata un ricovero per i clochard, di casa su queste panchine che ora, però, saranno costretti a lasciare. Negli anni piazza Carlo III ha subito diversi interventi di maquillage, ora però quello che chiedono i giovani del quartiere è una una riqualificazione definitiva di tutta la zona che restituisca ad adulti e bambini uno spazio in cui tornare a passeggiare e a giocare.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech