domenica 04 dicembre | 15:41
pubblicato il 29/dic/2014 19:16

A Napoli morto georgiano ferito da pallottola vagante a Natale

Il 26enne era seduto sul divano di casa nella zona di Forcella

Napoli, 29 dic. (askanews) - A Napoli, è morto dopo cinque giorni di agonia, Giorgi Gorgadze, il 26enne georgiano ferito da un proiettile alla testa la notte tra il 24 e il 25 dicembre. L'uomo era ricoverato presso il reparto di Rianimazione del Loreto Mare dove era giunto già in condizioni disperate con la sospensione dell'attività cerebrale.

Secondo il racconto fornito dalla convivente sua connazionale, il 26enne era seduto sul divano della loro abitazione al quarto piano di vico delle Zite, nel quartiere Forcella, a giocare alla playstation quando fu colpito forse da una pallottola vagante. Proiettile che si era fermato al centro del cranio. In vico Zuroli, a poca distanza dall'abitazione dell'uomo, la polizia scientifica aveva rinvenuto una dozzina di bossoli di vario calibro. Colpi che, con molta probabilità, erano stati esplosi intorno alla mezzanotte per "festeggiare" il Natale.

Continuano, intanto, le indagini per risalire a quanto sia realmente avvenuto. Nelle ore successive al fatto, gli investigatori aveva ascoltato a lungo anche la moglie dell'uomo che, al momento del ferimento, era in un'altra stanza dell'appartamento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari