martedì 24 gennaio | 02:20
pubblicato il 21/dic/2013 11:54

A Napoli la lotta al pizzo va in vetrina: un adesivo per dire no

La campagna Fai per favorire il consumo critico contro la camorra

A Napoli la lotta al pizzo va in vetrina: un adesivo per dire no

Napoli (askanews) - Un adesivo sulla vetrina per dire no al pizzo. "Pago chi non paga", recita la frase simbolo della campagna a Napoli del Fai, associazione che raccoglie le federazioni antiracket e usura italiane, un'iniziativa acquista un'importanza particolare sotto Natale. I negozi che aderiscono si impegnano pubblicamente a rifiutare il pizzo e a promuovere la legalità e il consumo critico. Non si tratta solo di un'opera di sensibilizzazione sul tema spiega Tano Grasso, presidente onorario Fai. "E' un intervento concreto per rafforzare la lotta, perché noi vogliamo dire che un semplice acquisto può avere un valore anticamorra".Il consumatore così non rischia che una parte dei suoi soldi finisca per finanziare la camorra e può consapevolmente dare una mano e ai negozianti che rifiutano il pizzo, sostenendoli con gli acquisti.

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4