martedì 06 dicembre | 07:29
pubblicato il 29/mag/2011 17:12

A Napoli l'integrazione si insegna con la musica grazie a Mus-e

Il progetto europeo è presente in 35 città italiane

A Napoli l'integrazione si insegna con la musica grazie a Mus-e

Insegnare ai bambini l'integrazione attraverso la musica. L'idea è nata nel 1991 grazie al violinista e direttore d'orchestra Yehudi Menuhin: la sua fondazione finanziata da Unione europea e Unesco ha l'obiettivo portare l'arte nelle scuole contro il disagio e l'emarginazione. L'iniziativa multiculturale ha piantato radici in 35 città italiane, compresa Napoli dove lavora Mus-e Napoli Onlus da 6 anni. Il vicepresidente Giuseppe Signoriello.Sono artisti professionisti a guidare i bambini e i ragazzi dei quartieri più difficili.Tutte le attività di Mus-e Napoli sono finanziate dai soci e da privati.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari