sabato 25 febbraio | 06:13
pubblicato il 05/apr/2011 09:42

A Napoli case popolari Iacp con calcestruzzo depotenziato

Coinvolte tre ditte e 90 alloggi appaltati da Regione Campania

A Napoli case popolari Iacp con calcestruzzo depotenziato

Napoli, 5 apr. (askanews) - Grave carenza strutturale che rendeva palazzine non sicure a causa dell'utilizzo di materiali scadenti per costruire appartamenti di edilizia popolare. Per questo motivo, i militari della Guardia di Finanza di Battipaglia hanno eseguito un'ordinanza di sequestro preventivo emessa dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta della locale Procura a carico di tre società appaltatrici raggruppate in Ati che, nel comune di Campagna, avevano avuto assegnato l'appalto per la costruzione di 90 alloggi da destinare alle vittime del terremoto del 1980. In particolare sono stati bloccati i lavori nel cantiere e sequestrate le palazzine già costruite in seguito a una perizia effettuata dal ctu nominato dalla Procura. I manufatti presentavano, infatti, una grave carenza strutturale in difformità di quanto previsto e definito in fase progettuale. E' stato, infatti, riscontrato che per oltre l'85% la tenuta del calcestruzzo e per oltre il 40% il materiale ferroso utilizzato rendevano le palazzine non sicure. Oltre al sequestro dell'area e delle palazzine in costruzione, sono state bloccate le disponibilità finanziarie riconducibili alle tre società di costruzioni che, fra di loro, avevano costituito un'associazione temporanea d'imprese per aumentare il proprio punteggio e vedere assegnato l'appalto incassando 426mila euro dalla Regione Campania. E' stata anche bloccata l'eventuale ulteriore tranche di denaro da parte della Regione della quota mancante per il completamento definitivo dei lavori per un importo di 4,5 milioni di euro. I tre titolari delle società e il direttore dei lavori sono indagati per reati connessi alla frode consumata mentre il legale rappresentante della ditta che si è occupata della realizzazione delle palazzine è anche accusato di estorsione ai danni di operai che, durante i lavori di costruzione, avevano evidenziato i gravi rischi connessi all'utilizzo di calcestruzzo e di armatura difforme da quelli previsti dal progetto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech