sabato 25 febbraio | 11:20
pubblicato il 19/feb/2014 13:42

A Napoli 70 scuole occupate, la protesta lavoratori Lsu dilaga

Da Marzo stipendio decurtato del 50%

A Napoli 70 scuole occupate, la protesta lavoratori Lsu dilaga

Napoli (askanews) - Una settantina di scuole occupate in 3 giorni fra Napoli e provincia, sciopero e lezioni bloccate. La protesta dei dipendenti ex Lsu, lavoratori socialmente utili, non si ferma, anzi si allarga sempre di più. A rischio per 26mila persone posti di lavoro e lo stipendio, dal primo marzo 2013 decurtato del 50% a circa 400 euro al mese. I lavoratori, impiegati nelle scuole con diverse mansioni, imprese di pulizie e servizi ausiliari, sono consapevoli dei disagi ma non arretrano."Nei giorni scorsi abbiamo occupato provveditorato, non c'è stata risposta. Siamo stati costretti ad andare avanti con la protesta"Fra i genitori rabbia, ma anche comprensione. Intanto fa notizia il caso di una dirigente scolastica che si è barricata nella sua scuola costringendo i dimostranti a desistere.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech