venerdì 20 gennaio | 03:06
pubblicato il 19/feb/2014 13:42

A Napoli 70 scuole occupate, la protesta lavoratori Lsu dilaga

Da Marzo stipendio decurtato del 50%

A Napoli 70 scuole occupate, la protesta lavoratori Lsu dilaga

Napoli (askanews) - Una settantina di scuole occupate in 3 giorni fra Napoli e provincia, sciopero e lezioni bloccate. La protesta dei dipendenti ex Lsu, lavoratori socialmente utili, non si ferma, anzi si allarga sempre di più. A rischio per 26mila persone posti di lavoro e lo stipendio, dal primo marzo 2013 decurtato del 50% a circa 400 euro al mese. I lavoratori, impiegati nelle scuole con diverse mansioni, imprese di pulizie e servizi ausiliari, sono consapevoli dei disagi ma non arretrano."Nei giorni scorsi abbiamo occupato provveditorato, non c'è stata risposta. Siamo stati costretti ad andare avanti con la protesta"Fra i genitori rabbia, ma anche comprensione. Intanto fa notizia il caso di una dirigente scolastica che si è barricata nella sua scuola costringendo i dimostranti a desistere.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale